Riparte l’export, il maialetto sardo torna sulle tavole, in tutta sicurezza

CAGLIARI - "Il maialetto sardo può tornare sulle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

maialetto

CAGLIARI – “Il maialetto sardo può tornare sulle tavole degli italiani per le feste imminenti e lo fa in assoluta sicurezza”. Così l’assessore regionale alla Sanità sarda Luigi Arru, dopo il via libera arrivato dal ministero della Salute. Dopo l’attivazione di tutte le misure previste per consentire l’esportazione in sicurezza, i maialetti sardi termizzati potranno essere esportati nella Penisola, con i primi prodotti che partiranno mercoledì.

“È un importante risultato, atteso da tempo e frutto della collaborazione responsabile tra i soggetti della filiera suinicola e le istituzioni”, sottolinea Arru, ricordando il lavoro svolto insieme alle colleghe all’Agricoltura e all’Ambiente, Elisabetta Falchi e Donatella Spano, con i rispettivi assessorati. Ma anche il ruolo importante dell’unità di progetto per la peste suina, guidata dal direttore generale della presidenza, Alessandro De Martinie; infine “l’azione propositiva e fondamentale” di Coldiretti e Assica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»