Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

L’Onu boccia gli accordi Ue-Libia sui migranti: “E’ disumano”

'La comunità internazionale non può continuare a chiudere gli occhi', commenta Zeid Ra'ad Al-Hussein, capo dell'Alto commissariato Onu per i Diritti umani (Unhchr)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA  – La cooperazione tra l’Unione Europea e la Libia sulla gestione dei migranti è disumana. Lo ha detto attraverso un comunicato Zeid Ra’ad Al-Hussein, capo dell’Alto commissariato Onu per i Diritti umani (Unhchr).

“La comunità internazionale non può continuare a chiudere gli occhi davanti agli orrori inimmaginabili sopportati dai migranti in Libia – ha aggiunto Zeid – e pretendere che la situazione non possa essere regolata che attraverso un miglioramento delle condizioni detentive”.

La politica europea, “che consiste nell’aiutare la Guardia costiera libica a intercettare e rimandare indietro i migranti”, per il rappresentante Onu è semplicemente “disumana”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»