Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

No al green pass, i portuali di Trieste non mollano: “Scioperiamo dal 15 al 20 ottobre”

green pass ue
Lo sciopero generale nazionale è stato proclamato dai sindacati Fisi, Confsafi, Al-Cobas e Soa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Il sindacato di base Coordinamento lavoratori portuali di Trieste (Clpt), che ha annunciato il blocco delle operazioni portuali a oltranza se il governo non revocherà l’obbligo di green pass per i lavoratori, aderisce ufficialmente allo sciopero generale nazionale, dal 15 al 20 ottobre, proclamato dai sindacati Fisi, Confsafi, Al-Cobas e Soa.

Nei porti di Trieste e Monfalcone (Gorizia), prosegue la nota del Clpt, lo sciopero si svolgerà: per i lavoratori giornalieri o con orario spezzato, per l’intero orario di lavoro dal 15 alla mezzanotte del 20 ottobre; per i lavoratori a turni, dal primo turno del 15 ottobre fino alla fine dell’ultimo turno iniziato il 20 ottobre.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»