Comunali Torino, Caretta (Pd): “Modello Sala con Saracco”

Il segretario del Pd Torino parla della possibile discesa in campo del rettore del politecnico di Torino Guido Saracco | Di Adele Palumbo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Il modello di Sala a Milano e’ un modello virtuoso: un civico che ha deciso di correre nel centrosinistra e si e’ adeguato a un percorso di legittimazione politica e ha chiesto al Pd di sostenerlo”. Commenta cosi’, alla ‘Dire’, il segretario metropolitano del Partito Democratico, Mimmo Carretta, una possibile discesa in campo del rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco.

“Se le primarie del centrosinistra si faranno o non si faranno sara’ una scelta politica, non dettata dal Covid“, prosegue Carretta. Per ora, la macchina delle primarie e’ in moto e c’e’ anche un data: il 6-7 febbraio 2021. “Domani incontriamo la coalizione e presentiamo la bozza di proposta e si va avanti nella definizione del processo- rimarca Carretta-. Proseguiamo a prescindere da cosa fa Chiara Appendino”.

In merito a un possibile nuovo lockdown, che renderebbe di fatto impossibile il sistema di voto in presenza, Carretta replica: “Se arriveremo a uno scenario di quel tipo, l’ultima preoccupazione saranno le primarie. Ci saranno problemi di lavoro e tenuta sociale ben piu’ importanti a cui pensare. Poi se saltano le primarie per lockdown non e’ detto che, come e’ successo la scorsa primavera, non vengano rinviate anche le elezioni. Quello che stiamo facendo e’ adeguare i nostri strumenti data la situazione emergenziale”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»