Conte promette impegno per le donne: “Risorse significative del Recovery Fund per l’occupazione femminile”

Conte accoglie la richiesta delle deputate dell'Intergruppo di utilizzare i fondi europei anche per il superamento della disuguaglianza di genere
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Accolgo l’impegno contenuto nella risoluzione della maggioranza approvata ieri, affinchè una parte significativa delle risorse del Recovery fund venga indirizzata con la massima determinazione al conferimento dell’obiettivo dell’occupazione femminile”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nelle comunicazioni alla Camera sul consiglio europeo di ottobre.

LEGGI ANCHE: Donne, preoccupa il gender gap sul lavoro. Lontani dalla parità di genere

Nel documento, le deputate dell’Intergruppo per le donne della Camera hanno avanzato proposte affinchè emerga chiaramente, sia negli atti parlamentari che nelle scelte di Governo, come l’occupazione femminile, l’avanzamento sociale delle donne e il miglioramento della loro vita siano una priorità. “Il recovery fund- ha detto ieri la deputata Laura Boldrini- è un’occasione storica che dobbiamo cogliere, che devono cogliere soprattutto le donne italiane. Perchè sono le più colpite dalla disuguaglianza e dalla crisi del Covid”. Secondo i dati più recenti, le donne occupate sono solo il 48% contro il 60% della Francia e il 70% del Regno Unito. La richiesta delle deputate è dunque che i fondi dell’Europa vengano investiti in “progetti che garantiscano il superamento della disuguaglianza di genere“.

Boldrini ieri sottolineava la necessità di “realizzare un Recovery Fund a misura di donna. Con il raggiungimento del 60% di occupazione femminile”.

LEGGI ANCHE:

VIDEO | Loretoni (Sant’Anna Di Pisa): “Il lockdown ha aggravato il gender gap delle ricercatrici”

BOLDRINI: BENE IMPEGNO CONTE PER RECOVERY FUND A MISURA DI DONNA

“Esprimo soddisfazione per le parole del presidente del Consiglio Conte, il quale ha ribadito che sull’occupazione femminile sarà accolto l’impegno contenuto nella risoluzione di maggioranza approvata ieri sera”, afferma la deputata Pd Laura Boldrini. “Il fatto che una parte significativa di risorse europee sia destinata ad accrescere il tasso occupazionale femminile è fondamentale per il Paese- prosegue. Si va, dunque, nella direzione di quanto richiesto da tante donne che, dentro e fuori il Parlamento, si sono battute per questo risultato. Adesso questo impegno deve tradursi in progetti concreti mirati a migliorare la vita delle donne italiane. Un Recovery Fund a dimensione di donna non solo è giusto, per sanare una ferita democratica, ma è anche un’occasione di crescita economica che non possiamo sprecare. E’ tempo di passare dalle parole ai fatti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»