Eletta la commissione Albo fisioterapisti, il messaggio di buon lavoro del presidente Aifi

Il nuovo presidente della commissione Albo per i fisioterapisti è Piero Ferrante. Per lui un messaggio di congratulazione del presidente Tavarnelli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Nei giorni scorsi si sono tenute in seno alla Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di Radiologia Medica, delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione (Fno Tsrm-Pstrp), le elezioni per le Commissioni di Albo Nazionali, tra cui quella dei Fisioterapisti.

Come comunicato dalla stessa Federazione sono risultati eletti: Antonio Bortone, Paolo Esposito, Piero Ferrante, Anna Maria Foggetti, Luca Francini, Patrizia Galantini, Maria Ripesi, Gianluca Rossi e Melania Salina.

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE È PIERO FERRANTE

Gli eletti, riuniti in videoconferenza, hanno poi all’unanimità affidato i seguenti incarichi: presidente Piero Ferrante; vicepresidente Melania Salina; segretaria Patrizia Galantini.

A fronte della elezioni, il presidente dell’Associazione Italiana Fisioterapisti-Aifi, Mauro Tavarnelli, ha inviato a nome dell’Associazione un messaggio di congratulazioni e di buon lavoro al neopresidente Ferrante e a tutta la Commissione: “Il vostro mandato sarà sicuramente impegnativo, ma sono certo che saprete portarlo avanti egregiamente: ti confermo fin da ora la piena collaborazione di Aifi, ognuno nel rispetto del proprio ruolo, affinché la Professione possa continuare nel suo percorso di sviluppo”.

“Con l’elezione della Commissione d’Albo Nazionale- ha proseguito Tavarnelli- Aifi potrà dedicarsi interamente al lavoro di produzione ed elaborazione del substrato scientifico necessario per costruire politiche della salute appropriate, condividendolo con le Commissioni d’Albo dei fisioterapisti, con gli Ordini, con le Istituzioni e con i cittadini”.

“La vera sfida che ci attende come professionisti sanitari- conclude il messaggio del presidente Aifi- sarà quella di mettere a disposizione queste specificità complementari in un unico grande ed ambizioso progetto: dare un contributo reale nel migliorare la fisioterapia, la riabilitazione e più in generale il Sistema Salute del nostro Paese”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»