Venezia, Brugnaro: “Gli affitti degli appartamenti ai turisti andrebbero limitati”

"Bisogna restituire gli appartamenti privati alla residenza", dice il sindaco della città
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

VENEZIA – Ci vorrebbe una norma nazionale che consenta ai sindaci di intervenire per limitare la possibilità di affittare le abitazioni private ai turisti. Lo afferma il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, sottolineando che oggi “il Comune non ha questo potere”.

Eppure sarebbe possibile farlo, “senza voler svantaggiare nessuno ma capendo che bisogna restituire gli appartamenti privati alla residenza”. Basterebbe ad esempio, suggerisce Brugnaro, “mettere un limite temporale, 100 giorni l’anno, alla possibilità di affittare ai turisti. A quel punto tornerebbe conveniente mettere le case in affitto residenziale”. Al momento, comunque, “non ci sono le leggi, ma noi cerchiamo di proporre norme alla Regione e al governo”, conclude il sindaco, auspicando che “col governo di adesso, che vedo che è sensibile” si possa arrivare a una soluzione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Ottobre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»