Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Canada, Trudeau su Ceta: “Ue decida o scelga a cosa serve l’Unione”

La Francia invece benedice: accordo equilibrato e win-win
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

trudeau_01ROMA – Dure le parole del Premier canadese Justin Trudeau all’indirizzo di Bruxelles a proposito del Ceta, l’Accordo di libero scambio tra il Canada e l’Unione europea: “L’Europa non è in grado di firmare un’intesa progressista con un paese come il Canada. Ma se non ci riesce con noi- la sua domanda- con chi pensa di riuscire a fare affari nei prossimi anni?

E’ il momento che l’Europa decida a che cosa serve l’Unione“. Questo commento è giunto durante la visita di ieri del Primo ministro francese Manuel Valls che, contrariamente ad altri paesi tra cui Germania e Belgio – che hanno avanzato maggiori perplessità – ha dimostrato che Parigi sul tema ha raggiunto una grande intesa con Ottawa.

Secondo il portale di informazione ‘Radio France internationale’, Valls ha detto che “da parte della Francia non c’è ambiguità. Si tratta di un accordo equilibrato e win-win”, ossia, nel gergo dei politologi, consente ad ambo i contraenti di soddisfare le proprie aspettative di guadagno. Il Premier francese ha inoltre tenuto a sottolineare che il Ceta non presenta gli stessi punti di difficoltà dell’accordo che Bruxelles sta negoziando con gli Stati Uniti, il Ttip.

Infine ha espresso grande apprezzamento per gli sforzi dimostrati dal governo canadese in questo percorso negoziale, tra cui la piena apertura dei propri mercati interni alla concorrenza delle aziende europee. Tuttavia per l’approvazione definitiva, l’accordo necessita della firma di tutti e 27 gli Stati membri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»