Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il figlio di Fo attacca. Franceschini: “Dario Fo ha dato molti schiaffi e preso molti schiaffi”

"Adesso tutti a celebrarlo, quando l'hanno censurato e colpito in tutti i modi", denuncia Jacopo Fo. Oggi Franceschini tenta di sopire le polemiche
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

jacopo_fo_fb
MILANO – “Sì, adesso sono tutti a celebrare Dario. Dopo una vita che han fatto di tutto per censurarlo e colpirlo in tutti i modi. Vaffanculo. Onore a Brunetta che ha detto che mio padre non gli è mai piaciuto”. Così nella serata di ieri Jacopo Fo, il figlio dell’artista premio Nobel scomparso ieri, si è sfogato in un post sulla sua pagina facebook.

FRANCESCHINI: “DARIO FO HA DATO MOLTI SCHIAFFI E PRESO MOLTI SCHIAFFI”

“Leggendo quel post, e l’ho detto adesso a Jacopo, ho capito che ci sia una certa rabbia“. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, arrivato stamane al Piccolo Teatro Strehler per rendere omaggio alla camera ardente di Dario Fo, interviene in merito al post su facebook di Jacopo Fo in cui il figlio del premio Nobel scomparso ha criticato tutti quelli che dopo aver censurato il padre in vita, ora lo celebrano: “È naturale che quando si vive un dolore, si ripercorre una vita, si veda anche qualche eccesso di retorica nei commenti- continua Franceschini- e devo dire che Dario Fo ha dato molto schiaffi e ha preso molto schiaffi, nella sua vita“.

FRANCESCHINI MEDIA: DIVIDERE POLITICA DA GRANDEZZA ARTISTA

franceschini_scuola cinemaIl ministro tenta dunque di sopire le polemiche per un personaggio tanto grande quanto discusso: “Penso si debba tenere distinto il piano delle scelte politiche, legittime, dal piano della grandezza dell’artista, del premio Nobel, del regista, dello scrittore di teatro, del pittore, dello scenografo e di tutto quello che è stato nella sua vita”, dice Franceschini, che si è detto molto felice del fatto che “insieme a Jacopo e Dario Fo, in un tempo relativamente breve per la pubblica amministrazione, abbiamo dato consistenza al sogno di Dario Fo di avere un luogo in cui conservare la straordinaria collezione di ricordi, di opere, di opere sue, di scenografie”. Si riferisce all’inaugurazione del Musalab “Franca Rame-Dario Fo”, inaugurato lo scorso 23 marzo a Verona: “Quando abbiamo inaugurato quello spazio a Verona- prosegue- ricordo il suo entusiasmo di ragazzo, perché è stato ragazzo fino alla fine, nel raccontare tutto gli episodi della sua vita legati a ciascuno di quegli oggetti, al suo amore sconfinato per Franca Rame”.

di Nicola Mente, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»