Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Cultura, il Touring Club lancia la campagna ‘Aperti per Voi’

touring club aperti per voi
Grazie ai 2.200 soci volontari dell'ente, sono aperti al pubblico 82 luoghi in tutta Italia. Con un sms o una chiamata al numero 45590 si può contribuire al progetto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Riaprire le porte delle meraviglie artistiche e culturali del Paese, aiutando l’Italia a ripartire anche attraverso la bellezza. Touring Club Italiano, che dal 1894 si prende cura dell’Italia come bene comune perché sia più conosciuta, attrattiva, competitiva e accogliente – lancia una campagna solidale per sostenere il progetto ‘Aperti per Voi’, volto a garantire tutto l’anno, grazie alla preziosa collaborazione di migliaia di soci volontari, l’accessibilità di siti culturali (musei, aree archeologiche, palazzi storici, chiese) altrimenti chiusi al pubblico.


Per sostenere l’iniziativa e restituire a cittadini e turisti luoghi altrimenti destinati a essere dimenticati basta mandare un sms o fare una chiamata da rete fissa al numero solidale 45590 dal 13 al 26 settembre 2021. L’iniziativa solidale è sostenuta da Rai per il Sociale.


Grazie al sostegno di 2.200 soci volontari, i luoghi ‘Aperti per Voi’ attualmente sono 82, distribuiti in 33 città di 13 regioni italiane. Dalla Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore a ‘I Tesori della Ca’ Granda’ a Milano; da Palazzo Borromeo – Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede a Roma al Teatro di Corte della Reggia di Caserta; dalle chiese della Santa Trinità e di Santa Maria Maddalena a Cremona a Santa Maria de’ Lama a Salerno fino a Palazzo Betta-Grillo a Rovereto, ultimo luogo acquisito dal progetto.


Quasi 19 milioni i visitatori complessivamente accolti dall’inizio del progetto, nel 2005. Con ‘Aperti per Voi’ il Touring Club Italiano vuole sensibilizzare all’esperienza di cittadinanza attiva, diffondendo la consapevolezza che il patrimonio storico e artistico del nostro Paese sia un bene comune e sia quindi compito di tutti prendersene cura.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»