Salvini: “Per qualcuno a sinistra fatti come quello di Caivano sono colpa mia”

"A sinistra sono preoccupati che il consenso della Lega cresce e il loro cade, ma chiamarmi causa per vicenda Caivano è disgustoso", dice il leader della Lega
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – È “disgustoso che ci sia qualcuno a sinistra, poveretti preoccupati che il consenso della Lega cresce e il loro cade, se qualcuno uccide la sorella a Caivano è colpa di Salvini e se quattro vigliacchi maledetti ammazzano un ragazzino inerme di 16 anni è colpa di Salvini e se la Azzolina non ha trovato i banchi in sei mesi è colpa di Salvini”. Il segretario della Lega Matteo Salvini lo ha detto intervistato questa mattina in diretta su Rtl 102.5 all’interno di ‘Non stop news’.

LEGGI ANCHE: Omicidio Willy, Padre Zanotelli: “Grazie alla predicazione d’odio di Meloni e Salvini”

“Chiunque uccida la sorella qualsiasi motivo delirante abbia in testa non è un fratello, non è neanche un animale, è un vigliacco che non ha giustificazione, come i quattro vigliacchi che hanno ucciso Willy- ha aggiunto Salvini-. Per questa gente ci vuole l’ergastolo e purtroppo in Italia è difficile, ma chi uccide deve stare in galera a vita”.

LEGGI ANCHE: FOTO | Caivano, sperona e uccide la sorella perchè aveva un ragazzo trans: “Avevano già ricevuto minacce di morte”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»