Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Libia, Del Re: “Firmato accordo Italia-Ue su piano aiuti da 50 milioni”

Il piano consiste in 50 milioni di euro destinati alla Libia per rispondere ai bisogni di infrastrutture, non solo strade.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BRUXELLES – “La firma sulla Libia non è solo una firma, è la dimostrazione che si può fare qualcosa di molto importante”. Lo ha dichiarato Emanuela Del Re, viceministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale in occasione della firma di un accordo tra l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) e la Commissione europea che ha l’obiettivo di rispondere ai bisogni della Libia. Secondo Del Re, “l’Italia è delegata a gestire fondi importanti perché ha la fiducia totale dell’Ue in quanto Paese che ha grande tradizione di investimento”. Il piano consiste in 50 milioni di euro destinati alla Libia per rispondere ai bisogni di infrastrutture, non solo strade, ha evidenziato il viceministro, ma anche “infrastrutture istituzionali e amministrative” per garantire “una società funzionante”.

Parte dei fondi, 22 milioni saranno gestiti direttamente da Aics. L’accordo è finalizzato all’aiuto di 24 municipalità in Libia e rientra in un “investimento forte, parte di un piano di alleanza per l’Africa”, ha specificato Del Re. Tra gli obiettivi principali, ha detto il viceministro, c’è la “creazione di posti di lavoro in Africa, per rispetto delle generazioni africane che devono essere riconosciute come un capitale umano fondamentale”. “Continua l’impegno dell’Italia nell’ambito dell’Ue e come Paese singolo – ha sottolineato il viceministro – per raggiungere la soglia suggerita dalle Nazioni Unite dello 0,7% del reddito nazionale lordo”. “Sentiamo fortemente – ha concluso Del Re – l’esigenza di dare e ridare una forte dignità a un continente importantissimo come l’Africa per gli equilibri mondiali”.

di Alessio Pisanò

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»