Genova, Mattarella: “Città attende scelte concrete”

ROMA - "La citta' di Genova e' stata colpita da una tragedia inaccettabile. L'immagine che Genova ha dato di se'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La citta’ di Genova e’ stata colpita da una tragedia inaccettabile. L’immagine che Genova ha dato di se’ – e che rimane impressa nei nostri ricordi – in quei giorni di lutto e di smarrimento non e’ stata soltanto di profondo dolore, ma anche di grande solidarieta’ e di forza d’animo. Una citta’ colpita duramente, negli affetti, nella memoria, nella funzionalita’, nella sua stessa essenza di metropoli dinamica e moderna, aperta al mondo e al futuro, e’ stata capace di non cadere nella disperazione”. Cosi’ il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un intervento pubblicato su La Stampa e sul Secolo XIX.

“Quella stessa solidarieta’, alta, responsabile, coraggiosa, disinteressata, che ha caratterizzato i genovesi e i soccorritori – che ringrazio ancora, dai Vigili del fuoco al personale degli ospedali – e’ la chiave di volta per superare la condizione che si e’ creata. Vi e’ bisogno di energia, idee, collaborazione, sostegno. Serve un impegno collettivo, nazionale e locale, pubblico e privato”.

“Ricostruire e’ un dovere. Ritrovare la normalita’ – aggiunge -, una speranza che va resa concreta. Bisogna farlo in tempi rapidi, con assoluta trasparenza, con il massimo di competenza. Con unita’ di intenti e visione lungimirante. Partendo dal ricordo delle vittime, dai bisogni primari di quei cittadini che hanno perso tutto. E accompagnando via via la ripartenza con provvedimenti che sostengano l’impegno dei cittadini, delle imprese, del mondo del commercio e dell’economia. Genova non attende auguri o rassicurazioni ma la concretezza delle scelte e dei comportamenti”, conclude il capo dello Stato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»