Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Biologico, al ‘Sana’ di Bologna tra le novità trionfa un grembiule

Un frullato biologico, un balsamo lucida-capelli, prodotti naturali per il corpo ma anche un grembiule da cucina. Sono queste le novità che sono state premiate a Sana la fiera del bio e del naturale in corso in questi giorni a Bologna, dopo essere state selezionate fra gli oltre 300 prodotti in gara.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

sana bologna2BOLOGNA – Un frullato biologico, un balsamo lucida-capelli, prodotti naturali per il corpo ma anche un grembiule da cucina. Sono queste le novità che sono state premiate a Sana, la fiera del bio e del naturale in corso in questi giorni a Bologna, dopo essere state selezionate fra gli oltre 300 prodotti in gara. A sceglierli è stato il pubblico, che ha voluto premiare l’originalità e l’innovazione nel packaging e nel concept. Nella categoria ‘alimentazione’ ha trionfato il frullato biologico di Bioitalia, mentre nel ‘benessere’ ha vinto il balsamo Bio Hair Gloss, di Montalto Bellezza Bio. A pari merito, poi, nella categoria ‘altri prodotti naturali’, si sono piazzati i prodotti della linea Goji, di L’Erbolario, e il grembiule ‘Stop eating the world’ di ‘Io non ti mangio’.

Sempre tra le novità, ci sono anche i tre prodotti premiati con lo speciale riconoscimento “Coup de coeur”, inventato quest’anno da BolognaFiere: si tratta delle invenzioni che hanno ‘colpito al cuore’, appunto, le blogger ufficiali di Sana 2015. Questo premio è stato conquistato da una crema vegetale, da un dissuasore anti-cinghiali e da un dentrifricio. La crema vegetale (nella cateoria ‘alimentazione’) è della linea StraVeg di Dnabio, mentre il dissuasore per spaventare biodinamico i cinghiali (che consiste in un preparato da sciogliere e spruzzare) è prodotto da Agri Bio Piemonte (la categoria è ‘altri prodotti naturali’). Ogni blogger ha incoronato il prodotto, riferito al settore in cui è esperta, per originalità o per packaging accattivante. Le giurate sono Giulia Giunta, food blogger su La Mia Cucina Vegetale e cuoca vegana, Anna Simone, sociologa ambientale e autrice dell’eco blog Ecospiragli.it, e Laura Bindi, appassionata di cosmesi ed autrice del blog Naturalmentelalla.

Ai quattro vincitori scelti dal pubblico, Biorfarm (una startup tra le più innovative del panorama italiano) offre di ‘adottare’ online un albero di agrumi delle colture ad agricoltura biologica del sud Italia, situate sullo Jonio calabrese. Ad ogni albero si può dare un nome e partecipare alla cura tramite un proprio account personale. Si potrà seguire anche il raccolto, con la garanzia che questo sarà spedito in azienda entro 24/48 ore, così da poter essere condiviso fra i dipendenti. Biorfarm è la prima piattaforma web che consente di adottare e regalare alberi da frutta online, seguirne lo sviluppo e la coltura biologica, mediante un account personale, con il pc o qualsiasi dispositivo mobile, e riceverne i frutti a casa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»