Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

In Italia mille nuovi casi di tumori al giorno. Ma la metà guarisce

Nel corso della vita un’italiana su tre si ammalerà di tumore. Ma le donne sopravvivono più degli uomini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Mille nuovi casi di tumore al giorno. Ma le prospettive di guarigione, per chi si ammala, fanno tirare un sospiro di sollievo: in Italia più del 50% dei pazienti riesce infatti a sconfiggere la malattia. Sono alcuni dei dati emersi oggi nel corso di un evento organizzato dall’Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica) a Verona.

tumore

“Ogni singola diagnosi di tumore- ha sottolineato la dott.ssa Stefania Gori, segretario nazionale dell’Aiom- rappresenta per tutti una sfida. Solo qui in Veneto colpisce ogni anno oltre 31.500 persone. In tutta Italia nel 2014 i nuovi casi sono stati 365.500, circa 1.000 al giorno”. Ma nonostante il tumore rappresenti ancora una tabù, ha proseguito Fabrizio Nicolis, vice presidente dell’Associazione, qualcosa che fa “troppa paura e del quale è meglio non parlare, bisogna anche sottolineare che nel nostro Paese più del 50% dei pazienti riesce a sconfiggere la neoplasia”. Intanto, hanno fatto sapere ancora dall’Aiom, nel corso della vita un’italiana su tre si ammalerà di tumore. A sottolinearlo è ancora la dottoressa Gori: “Gli ultimi dati in nostro possesso- ha proseguito- indicano però come la sopravvivenza alle neoplasie sia leggermente superiore tra le donne rispetto agli uomini: rispettivamente il 63% e il 55%. Una tra le più diffuse diffusa è quella al seno, dove ormai il 90% delle pazienti riesce a guarire. Se consideriamo invece l’intera mortalità legata a tutti i tumori in entrambi i sessi, questa è in calo del 20% dal 1996 ad oggi. Sono numeri confortanti- ha concluso- che però non ci devono far abbassare la guardia“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»