hamburger menu

Vandoorne e la Mercedes campioni del mondo di Formula E

Il pilota belga ha conquistato il titolo iridato del Campionato riservato alle monoposto con 213 punti in classifica

14-08-2022 17:14
Formula E
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Stoffel Vandoorne è il nuovo campione del mondo di Formula E. Il pilota belga ha conquistato il titolo iridato del Campionato riservato alle monoposto elettriche grazie al secondo posto nell’ultimo e decisivo E-Prix della stagione, la gara numero 100 nella storia della Formula E, che si è disputato a Seul, in Corea del Sud. La vittoria è andata a Edoardo Mortara (Rokit Venturi), terzo sul podio Jake Dennis (Avalanche Andretti). Vandoorne ha dunque chiuso il Mondiale con 213 punti in classifica, contro i 180 del neozelandese Mitch Evans sulla Jaguar. Terzo Mortara a quota 169. Dal titolo Piloti a quello Costruttori, conquistato dalla Mercedes EQ con 319 punti, mentre la Rokit Venturi si ferma a 295. Terza la Ds Techetaah con 266.

NEL 2023 L’ERA DELLA GEN3

Con il titolo conquistato da Vandoorne, finisce l’era Gen2 e la Formula E nel 2023 approderà nella Gen3 con il debutto della monoposto da gara elettrica più veloce, leggera, potente ed efficiente mai costruita.
L’ottava stagione è stata la più ricca finora disputata nel Mondiale, con 16 gare sui circuiti stradali di 10 città del mondo: Diriyah, Città del Messico, Roma, Monaco, Berlino, Giacarta, Marrakesh, New York, Londra e Seul (in Indonesia e in Corea del Sud prime gare in assoluto per la Formula E). Nella prossima stagione il calendario provvisorio prevede 18 gare in 13 città: il via il 14 gennaio a Città del Messico, poi Diriyah, Hyderabad (India), San Paolo, Berlino, Monaco, Seul, Giacarta, Roma e Londra. Tre città che ospiteranno gli E-Prix saranno annunciate nel corso dell’anno, mentre Hyderabad e San Paolo sono entrambe al debutto. Nel 2023 ci sarà l’ingresso della McLaren, che prenderà il posto della Mercedes-EQ. Attesa tra i Costruttori anche la Maserati, che farà il suo ritorno nel motorsport per la prima volta dopo decenni.
“È la sensazione più bella in assoluto- le prime parole da cammpione del mondo di Vandoorne- Basta guardare alla stagione che abbiamo avuto: la costanza e la macchina sono state fantastiche, e la squadra ha fatto un lavoro incredibile. Credo che ognuno di noi se lo meriti. Quello che abbiamo realizzato è qualcosa di speciale”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-14T17:14:58+02:00