Ponte di Genova, Di Maio: “Giustizia sarà fatta solo con i Benetton fuori da Aspi”

"Se qualcuno pensa di tornare su propri passi troverà sempre nostra resistenza"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Oggi siamo qui a ricordare quel 14 agosto di due anni fa. Siamo qui a ricordare che le famiglie delle 43 vittime del ponte Morandi meritano rispetto. Per questo si è raggiunto un accordo per allontanare i Benetton dalla gestione di Autostrade. Ma se qualcuno pensa di tornare sui propri passi troverà sempre la nostra resistenza. Vigileremo costantemente, quotidianamente. La revoca rimane sul tavolo, non è mai stata esclusa. Giustizia sarà fatta definitivamente solo quando i Benetton saranno totalmente fuori da Aspi”. Luigi Di Maio, ministro per gli Affari esteri e la Cooperazione internazionale, lo scrive su Facebook nel giorno dell’anniversario del crollo del Ponte Morandi. “Lo Stato ha il dovere di tutelare i propri cittadini, ha il dovere di mettere in sicurezza il Paese. Lo Stato deve dimostrare di esserci. Sempre”, conclude Di Maio.

LEGGI ANCHE: ‘Genova ore 11:36’, il film sul crollo del Ponte Morandi in tv nel giorno dell’anniversario

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»