Siccità, sul lago di Bracciano monitoraggio grazie a un drone

ROMA - Prosegue la collaborazione del
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Prosegue la collaborazione del parco di Bracciano con le altre Aree protette regionali per il monitoraggio ambientale. Giovedì 10 agosto il personale del parco, formato ed autorizzato ad eseguire voli con il drone, in collaborazione con la Direzione ambiente e Sistemi naturali della Regione Lazio e il parco di Bracciano, ha monitorato grazie a questo utile strumento tecnologico, lo stato degli ecosistemi ripariali fortemente minacciati dall’abbassamento del livello delle acque, determinato dalla perdurante siccità e aggravato dalle captazioni ad uso idropotabile.

All’iniziativa ha partecipato l’assessore regionale all’Ambiente e i Rifiuti Mauro Buschini e l’on. Emiliano Minnucci, oltre il direttore del Parco di Bracciano e Martignano Daniele Badaloni. Grazie anche all’utilizzo del drone, i tecnici della direzione e dei parchi coinvolti nei rilievi stanno acquisendo dati sui danni sulla Rete Natura 2000.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»