fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione del 14 luglio 2020

COVID, TEST E MONITORAGGI NELLE SCUOLE

Test sierologici al personale e monitoraggi nelle scuole prima delle riaperture. Ad annunciarli il ministro della Salute Roberto Speranza nel corso dell’informativa al Parlamento. “La sfida è aperta. Il virus non conosce i confini regionali. Sono possibili nuovi focolai di infezione da contagio esterno”, avverte Speranza che sottolinea come in quaranta giorni nel mondo il numero dei contagiati sia raddoppiato raggiungendo i 13 milioni. La prima regola- dice ancora il ministro- è continuare a rispettare tutte le regole di sicurezza senza nessuna sottovalutazione.

AUTOSTRADE, FARI NELLA NOTTE

Notte di passione per l’esecutivo. Alle 22 il premier Giuseppe Conte riunisce il Consiglio dei ministri per affrontare il dossier Autostrade. Dopo l’ipotesi di revoca della concessione nelle ultime ore prende piede la formula della revisione, un modo per limitare il peso di Atlantia senza far venir meno la continuita’ aziendale. Tra le ipotesi in campo, anche quella di una nuova proposta da parte di Autostrade per l’Italia che potrebbe cosi’ scongiurare la ricorrente minaccia di un commissariamento.

CONTE IN PARLAMENTO SULL’EUROPA

Dopo l’incontro a Berlino con la cancelliera Merkel, la partita europea approda alla Camera e al Senato. Domani il presidente del Consiglio riferisce in Parlamento in vista del Consiglio europeo di venerdi’ e sabato. La maggioranza cerca un’intesa sul testo da presentare alle Camere mentre Più Europa e Azione incalzano l’esecutivo con una risoluzione che lo impegna ad utilizzare subito le risorse del Mes. “Si faccia votare il Parlamento- protesta la senatrice Emma Bonino- il governo esca dalla paralisi e permetta una votazione senza torsioni regolamentari”.

AVANTI CONTRO L’OMOFOBIA

Fa un passo in avanti la legge contro l’omofobia. Oggi in commissione Giustizia alla Camera è stato adottato il testo base che inasprisce le pene per chi si macchia di atti di omotransfobia e misoginia, con il voto favorevole di tutta la maggioranza. Soddisfatto il deputato del Pd e relatore Alessandro Zan per il quale “il Parlamento ha recepito la necessità di approvare la legge in tempi rapidi”. Forza Italia si è astenuta, annunciano le barricate Fratelli d’Italia e Lega. “Si tratta di una legge discriminatoria”, e’ la posizione di ‘Pro Vita e Famiglia’.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

14 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»