Coronavirus, oltre 13 milioni di casi nel mondo: metà dei nuovi in Usa e Brasile

Il terzo paese per numero di contagi ora è l'India, dove solo ieri si sono registrati oltre 28.000 contagi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Salgono a oltre 13 milioni i casi confermati di Covid-19 nel mondo. Nella sola giornata di ieri oltre 28.000 contagi sono stati registrati in India, che con circa 906.000 malati è ora il terzo Paese per numero di persone infette.

Secondo i dati, diffusi dagli esperti della Johns Hopkins University, aumentano i decessi nella regione latinoamericana e in modo particolare in Messico, dove ieri sono state notificate 485 decessi per nuovo coronavirus. Il Paese ha superato il dato italiano relativo ai decessi ed è ora il quarto Paese al mondo per numero di morti.

Secondo quanto comunicato ieri durante il briefing con cadenza quotidiana dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), oltre l’80 per cento dei nuovi casi si conferma in dieci Paesi, la metà solo tra Brasile e Stati Uniti.

Negli Usa, mentre continuano le polemiche attorno alla gestione della risposta alla pandemia da parte del presidente Donald Trump, alcuni Stati sono tornati a imporre misure restrittive. Tra questi la California, dove è stata ordinata, a partire da ieri, la chiusura di bar, ristoranti e luoghi di aggregazione.

Una nota positiva arriva dallo Stato di New York, dove per la prima volta dopo diversi mesi non sono stati notificati nuovi decessi.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»