Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

Torna il Gran Premio a pedali, in pista 400 piccoli piloti

MODENA - E' un vero e proprio Gran
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

gp_pedali5

MODENA – E’ un vero e proprio Gran Premio. Con un piccolo particolare: le macchine monoposto in gara non hanno a bordo nessun motore e si muovono solo con la forza dei muscoli: sono a pedali. Torna a Modena la terza edizione del Gp con auto a pedali dedicato ai più piccoli: quest’anno si è ingrandito e alla competizione potranno gareggiare fino a 400 ‘piloti in erba’, dai tre ai 12 anni. L’appuntamento con il Gp è per domenica 25 settembre al Parco Novi Sad di Modena, per una giornata all’insegna dello sport e dell’ambiente. I piccoli piloti pedaleranno in batterie da sei (saranno suddivisi in base all’età) in contemporanea su due piste diverse, e si sfideranno in prove sul tempo. Le monoposto a pedali saranno disponibili in loco, e all’interno del Parco Novi Sad saranno allestiti un circuito di gara, una pista per i bimbi più piccoli e un circuito di prova ed educazione stradale.

gp pedali_modena2La gara, organizzata da Uisp con Ideas4U e Auto Pedal Club di Brescia, può contare sul patrocinio del Comune di Modena. La prima edizione della manifestazione risale al 2013 e si tenne al Museo Enzo Ferrari di Modena. Il successo dell’iniziativa ha convinto gli organizzatori ad ampliare e portare avanti l’evento. Durante la manifestazione saranno distribuiti gadget, premi e anche patenti. “Si tratta di un momento per vivere uno sport inconsueto nel pieno spirito dell’aggregazione e del rispetto per l’ambiente”, spiega Giorgio Baroni, presidente Uisp Modena, ricordando che la Uisp “da sempre appoggia questa visione dello sport, che crea partecipazione e condivisione di valori”. Sulla stessa linea d’onda Giulio Guerzoni, assessore allo Sport del Comune di Modena: “Tanti bambini insieme e soprattutto un’altra occasione di valorizzazione e utilizzo della zona Novi Sad, che sta diventando una reale palestra a cielo aperto per la nostra città”.

gp pedali_modenaIl ‘motore’ delle auto a pedali è “a propulsione muscolare umana, quindi a tasso di inquinamento zero“, spiega Rolando Giambelli Presidente dell’Auto Pedal Club di Brescia. Si tratta, dunque, di “un’auto ecologica molto salutare, soprattutto per le gambe e per lo spirito di chi le guida; siano essi grandi o piccini”, sottolinea. Nell’ambito della manifestazione sarà esposta la Monoposto M16- L del MoRe Modena Racing Team di Formula Student dell’Università d Modena e Reggio Emilia e il docente Sergio Lelli curerà una straordinaria mostra di mezzi d’epoca a pedali e non solo. Sarà possibile iscriversi online (fino al 9 settembre) sul sito www.gpmodena.it compilando l’apposito form. L’iscrizione sarà poi perfezionata col versamento di una quota di 6 euro il giorno della manifestazione. In caso di maltempo l’evento sarà rinviato.

di Marcella Piretti, giornalista professionista

(Le foto sono tratte dal sito di Auto Pedal Club italiano)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»