E’ lite Padoan-Tremonti, l’ex ministro: “Le slide? Le usi per altro…”

ROMA  - Botta e risposta tra il ministro dell'Economia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

padoan_tremontiROMA  – Botta e risposta tra il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan e l’ex numero uno di via XX settembre, Giulio Tremonti, sulla riduzione delle tasse. “Mi dispiace non avere con me le slide da dare a Tremonti, gli avrei fatto cambiare idea”, dice il ministro Padoan. L’ex senatore di Forza Italia replica con una delle sue battute graffianti: “Le suggerisco un altro uso per le slide…”.

I FATTI

Nel corso di un convegno sul fisco a Confcommercio, al quale partecipa anche Yoram Gutgeld, Tremonti inizia a polemizzare con il Commissario alla spesa che, supportato dalle slide, parla della più grande riduzione della storia di tasse e spesa da parte del governo Renzi. “Riduzione storica? Facciamo che siamo pari dai, Renzi ha rimesso l’Imu e poi l’ha tolta. Mi sembra un modo di fare piuttosto pittoresco”, sottolinea Tremonti che continua citando dati Eurostat sulla pressione fiscale ai tempi del governo Berlusconi. Poco dopo arriva il ministro Padoan che entrando in sala si rivolge a Tremonti: “Mi dispiace non avere con me le slide da dare a Tremonti, gli avrei fatto cambiare idea”. Tremonti si alza e lascia il convegno proprio mentre Padoan sta per prendere la parola e, prima di alzarsi, si rivolge così al numero uno del Tesoro: “Le suggerisco un altro uso”.

Chissà cosa intendeva.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»