Appalti, Cantone: “Boom di segnalazioni anomalie”

ROMA - "Le segnalazioni di anomalie su appalti di lavori, servizi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

corruzioneROMA – “Le segnalazioni di anomalie su appalti di lavori, servizi e forniture sono passate da circa 1.200 nel 2014 a quasi 3.000 nel 2015 (con un aumento di oltre il doppio), generando l’apertura di circa 1.880 fascicoli (con un balzo di oltre il 50% rispetto al 2014)”. Lo dice il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, nella relazione annuale. “In materia di trasparenza- rileva- le segnalazioni ricevute sulla piattaforma ‘Campagna Trasparenza’ sono aumentate di circa il 90%, passando da 760 nel 2014 a 1.435 nel 2015.

Considerando anche i procedimenti avviati sul sistema di qualificazione delle Soa (2.560), sull’applicazione delle misure di prevenzione della corruzione (929), sulla normativa in materia di trasparenza (341), le istruttorie di vigilanza ‘speciale’ (oltre 600), il totale dei procedimenti di vigilanza aperti nel 2015 supera le 6.300 unità“. Cantone spiega che “nel corso del 2015, sono stati aperti ben 929 procedimenti istruttori, alcuni relativi ad importanti amministrazioni come Roma Capitale e il ministero dello sviluppo economico”, conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»