NEWS:

Giovanni Toti resta ai domiciliari, il gip dice ‘no’. Per i pm rischio inquinamento prove

Respinta l'istanza di scarcerazione presentata dalla difesa: Toti resterà ai domiciliari in provincia di La Spezia. La Procura aveva dato parere negativo per il rischio di inquinamento delle prove

Pubblicato:14-06-2024 14:04
Ultimo aggiornamento:15-06-2024 11:35

toti resta ai domiciliari
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

GENOVA – La gip Paola Faggioni del Tribunale di Genova ha rigettato l’istanza di revoca degli arresti domiciliari per Giovanni Toti, presentata dal legale del presidente della Regione Liguria sospeso, Stefano Savi. Il magistrato ha detto no anche a un’eventuale rimodulazione della misura cautelare.

Toti, dunque, resterà ai domiciliari nella sua residenza di Ameglia, in provincia della Spezia, dove si trova dal 7 maggio scorso.

LEGGI ANCHE: Toti ai domiciliari, il gip: “Può corrompere ancora per elezioni 2025”. Il Pd: “Si dimetta”


LA PROCURA AVEVA DATO PARERE CONTRARIO

Nei giorni scorsi era già filtrato come la Procura avesse depositato un parere, non vincolante, contrario all’allentamento delle misure cautelari nei confronti di Toti per il rischio di un possibile inquinamento delle prove in una fase delle indagini ritenuta cruciale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy