hamburger menu

Ordine di Malta, Cardinal Tomasi: “Fra’ Luzzago esempio di responsabilità”

Così nell'omelia dei funerali del luogotenente di Gran maestro

14/06/2022
ORDINE_MALTA

ROMA – Fra’ Marco Luzzago è stato “uomo fedele al papa e innamorato dell’Ordine, che ha retto con umiltà e spirito di servizio in questi momenti di travaglio e di acque agitate. La sua onestà sia ora esempio per tutti, soprattutto per chi ha cariche di responsabilità”. Con queste parole il cardinale Silvano Maria Tomasi, delegato speciale del Papa presso il Sovrano Ordine di Malta, ha dato l’estremo saluto a fra’ Marco Luzzago, luogotenente di Gran maestro del Sovrano Ordine di Malta scomparso il 7 giugno 2022.
Un corteo silenzioso e commosso guidato da monsignor Jean Lafitte, prelato dell’Ordine, è partito dalla Chiesa di Santa Maria all’Aventino presso la Villa Magistrale di Roma, e ha raggiunto la Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio, dove decine di persone tra alti prelati ed esponenti dei Gran priorati dell’Ordine, rappresentanti delle istituzioni italiane e delle ambasciate accreditate, nonché operatori dei Corpi di soccorso e cittadini si sono stretti alla famiglia. Durante la messa, è stato letto il Vangelo delle Beatitudini che come ha sottolineato il cardinal Tomasi al termine della sua omelia, agli uomini di buona volontà annuncia: “Rallegratevi ed esultate perché grande è la vostra ricompensa nei cieli”.

Nato a Brescia 72 anni fa, fra’ Marco Luzzago è stato ammesso nell’Ordine nel 1975 nel Gran priorato di Lombardia e Venezia. Laureato in medicina, ha ricoperto numerosi incarichi di responsabilità fino all’elezione al vertice del Sovrano Ordine di Malta, l’8 novembre 2020. Nel suo telegramma di cordoglio, papa Francesco ha voluto ricordare “l’impegno generosamente profuso nello svolgimento del suo ultimo incarico alla guida dell’Ordine, e pure l’amore per la Chiesa e l’opera di testimonianza cristiana”.
Al termine dei solenni funerali di fra’ Luzzago, fra’ John T. Dunlap ha prestato solenne giuramento di fronte al cardinale Tomasi e ai vertici dell’Ordine di Malta, in qualità di nuovo luogotenente di Gran maestro. La nomina è giunta il 13 giugno da parte di papa Francesco, un atto che consentirà al Sovrano consiglio, insieme al delegato speciale del pontefice, di portare avanti il processo di riforma costituzionale del Sovrano Ordine di Malta.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-14T18:44:26+02:00