Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Torino, Sala per Tresso: “Quanto spazio fuori dai partiti…”

sala
Il sindaco di Milano si complimenta con il candidato civico che, per soli 300 voti, è arrivato secondo alle primarie dem di Torino
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – “Al di là del successo di Lo Russo, segnalo che un civico come Tresso, che è un amico, è andato molto vicino a vincere. Sono felice per Lo Russo ma colgo l’occasione per congratularmi con Tresso che ha fatto capire quanto spazio ci si sia fuori dai partiti canonici”. A dirlo è il sindaco di Milano Beppe Sala, a margine dell’intitolazione di un giardino a Luisa Fantasia nel municipio 7, a sud-ovest della città.

LEGGI ANCHE: Comunali Torino, Tresso: “Subito dialogo con M5s, Lo Russo convochi me e Lavolta”

Stefano Lo Russo sarà il candidato del Pd alle prossime comunali d’autunno di Torino, dopo aver vinto nel week-end le primarie con il 37% delle preferenze, superando di poco il civico Francesco Tresso fermo al 35%, che in passato non aveva fatto mancare apprezzamenti nei confronti di Sala. Al terzo posto poi Enzo Lavolta (25% dei voti dei dem torinesi), quello più convinto di dover allargare il campo anche al M5S.

LEGGI ANCHE: Comunali Torino, Lo Russo resiste al M5s: “Parleremo ai loro elettori”

Ma la nota negativa per il Pd è sicuramente legata alla scarsa affluenza registrata in queste primarie, che hanno visto votare poco più di 11.600 cittadini, neanche un quinto dei 53.000 circa che scelsero Piero Fassino come candidato nel 2011. Incalzato sul tema dai cronisti, specie sull’utilità stessa di uno strumento come le primarie, Sala preferisce glissare. Se continuare a farle “è una decisione del Pd- conclude il sindaco- per loro è una regola e capisco che sia logico farle”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»