Alla Casa internazionale delle donne di Roma serata di sostegno per le Azzurre

Una serata di sostegno sportivo, riflessione e festa organizzata in collaborazione con The Co2 Crisis Opportunity Onlus e D.i.Re-Donne in rete contro la violenza, la rete nazionale dei centri antiviolenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Oggi alle 18 la Nazionale italiana di calcio femminile affronterà la Giamaica ai mondiali di Francia 2019 e la Casa internazionale delle donne propone una serata di sostegno sportivo, riflessione e festa organizzata in collaborazione con The Co2 Crisis Opportunity Onlus e D.i.Re-Donne in rete contro la violenza, la rete nazionale dei centri antiviolenza.

Alle 20, al termine della proiezione della partita, seguirà il dibattito ‘Donne e calcio’, moderato da Sara Tardelli, giornalista sportiva-The CO2 Onlus con la partecipazione di: Loredana Pesole-Assist; Marta Russo-Uisp; Silvia Spinelli, designatrice arbitrale Can D; Lella Palladino, presidente D.i.Re; Piercarlo Presutti, capo della redazione sportiva dell’Ansa.

Alle 21 previsto il dj-set con Paola Dee nel giardino della Casa.

Al centro del dibattito le conquiste ottenute e l’attenzione mediatica di questi giorni per le Azzurre: è una moda o è scattato davvero qualcosa? Il calcio femminile può contribuire a un cambiamento culturale più complessivo, demolendo gli stereotipi sessisti con cui ancora fanno i conti le donne, a cominciare dalle calciatrici, arbitre e giornaliste sportive? Investimenti e sponsorizzazioni, contratti, diritti e riconoscimenti: a che punto siamo? Negli anni, la presenza delle donne negli sport considerati come tipicamente maschili, tra cui il calcio, è molto aumentata, eppure l’Italia continua a essere indietro rispetto ad altri paesi europei.

In questa occasione le professioniste dello sport potranno conoscere la Casa internazionale delle donne e il pubblico di confrontarsi con loro. L’ingresso all’evento è a sottoscrizione per sostenere la Casa internazionale delle donne consentendole di saldare i debiti pregressi e assicurare la sua indipendenza in futuro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

14 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»