Autismo, Ido: “Progetto tartaruga trasparente, non ci sono aspetti economici”

"A congresso Sip pediatri venuti ad ascoltarci hanno trovato scientificità"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il successo di pubblico, la partecipazione e quello che ha detto un pediatra: ‘Son venuto a sentire e ho capito che c’era scientificità, ora posso documentarmi ancora di più’. Tutto questo per sottolineare che il progetto terapeutico Tartaruga è pulito, trasparente, non vi sono aspetti economici e non vi sono aspetti di altra natura“. Così Federico Bianchi di Castelbianco, direttore dell’Istituto di Ortofonologia (IdO) di Roma, ha commentato la sessione dedicata all’autismo all’interno del congresso della Società italiana di pediatria. La conferma viene proprio dalla “risposta di questo pediatra, che ci ha fatto i complimenti, come di altri medici che sono venuti ad ascoltare la sessione e hanno detto che c’è tanta scientificità. Io aggiungo- conclude Castelbianco- tanta correttezza per affrontare questo problema”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»