Aquarius, Gino Strada: “Questione migranti è tomba dell’Europa”

"E' evidente che l'Italia non può accoglierli tutti", dice il fondatore di Emergency
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Purtroppo l’Europa si è dimostrata assolutamente inadeguata. Credo che la questione dei migranti sia stata proprio la tomba dell’Europa”. Queste le parole di Gino Strada, fondatore di Emergency, ad Agorà RaiTre, condotto da Serena Bortone, sulla vicenda dei migranti della nave Acquarius.

“E’ L’EUROPA CHE DEVE FARSENE CARICO, NON SOLO ITALIA”

“Mi sembra evidente che l’Italia non possa accoglierli tutti ….. Mi sembra evidente che la maggior parte di queste persone scelgano di venire in Europa, non in Italia, quindi credo sia l’Europa che debba farsene carico”, aggiunge ancora Strada. Queste le parole di Gino Strada, fondatore di Emergency, ad Agorà RaiTre, condotto da Serena Bortone, sull’attuale politica di accoglienza dei migranti del governo Lega-M5S.

Il Movimento 5 stelle al governo? “Li giudico con grande preoccupazione”, conclude il fondatore di Emergency.

Leggi anche: Gino Strada: “A 70 anni non pensavo di vedere più in Italia ministri razzisti”

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»