Al via una raccolta fondi per donare un ecografo pediatrico al Pronto soccorso di Bologna

ecografo pediatrico
L'associazione Andromeda ha lanciato una raccolta sulla piattaforma GoFundMe per arrivare a 67.000 euro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Al via a Bologna una raccolta fondi per donare al Pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Maggiore un ecografo pediatrico. A lanciare l’iniziativa è l’associazione Andromeda, attraverso la piattaforma ‘GoFundMe‘, con l’obiettivo di raccogliere 67.000 euro. “Una mano al cuore e una al portafoglio”, è la sintesi del presidente dell’associazione Andromeda, Enrico Paolo Raia, che ha presentato la campagna oggi in conferenza stampa nella sede del Quartiere Porto-Saragozza, insieme all’assessore Matteo Lepore, al numero uno del Quartiere Lorenzo Cipriani e al presidente di Volabo, Ermanno Tarozzi. L’associazione ha già messo da parte 10.000 euro, grazie alle prime donazioni di cittadini, aziende e varie realtà, tra cui Coop Alleanza 3.0 che sostiene l’iniziativa. Il nuovo ecografo, spiega Raia, “è un desiderio che l’associazione condivide con il personale medico-sanitario del Maggiore. L’obiettivo è ambizioso, ma possiamo farcela”.

Come spiega Chiara Ghizzi, dirigente del Pronto soccorso pediatrico e della Pediatria dell’ospedale, “l’unità operativa usa di frequente un ecografo e grazie a questa iniziativa potrà disporne di uno dedicato ai bambini”. Questo consentirà di “non spostare più i bambini dal sesto piano al piano terra”. Il particolare ecografo scelto per la donazione, spiega ancora Ghizzi, “è uno strumento che permette anche il monitoraggio dei bambini con danno agli organi interni derivanti da eventi traumatici, cosa molto importante per la nostra pediatria che si trova all’interno di un ospedale trauma center”. Nel 2020, il Pronto soccorso pediatrico del Maggiore ha registrato oltre 15.000 accessi e quasi 800 ricoveri in degenza ordinaria. L’equipe pediatrica è composta da 15 pediatri, 29 infermieri e 6 operatori socio-sanitari. Nel Pronto soccorso pediatrico sono presenti quattro posti letto per osservazioni brevi e degenze entro 36, in reparto invece sono a disposizione 18 posti letto.

LEGGI ANCHE: Un sindaco “fantasioso” per una Bologna “solidale” e “vivibile”: focus #mandaloadire sulle professioni sanitarie

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»