In Medio Oriente un’altra notte di raid, almeno 115 le vittime a Gaza

israele_bombardamenti
"Coinvolte aviazione e unità dell'esercito, con carri armati e artiglieria, ma restando dalla parte israeliana del confine"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Sono almeno 115 le persone uccise nei raid dell’aviazione nella Striscia di Gaza dall’inizio dell’offensiva di Israele: lo ha riferito nella notte il ministero della Sanità palestinese, secondo il quale tra le vittime ci sono 27 minorenni e 11 donne.

Sempre nella notte, le forze armate di Tel Aviv hanno fatto sapere di aver colpito 150 obiettivi nel nord della Striscia, compresa una rete di tunnel che sarebbe stata utilizzata dai militanti del partito Hamas. Un portavoce dell’esercito, Jonathan Conricus, ha invece corretto una sua precedente dichiarazione secondo la quale le forze di terra sarebbero già entrate nel territorio di Gaza.

Il responsabile ha detto che unità dell’esercito e dell’aviazione stanno conducendo attacchi verso la Striscia con carri armati e artiglieria ma restando dalla parte israeliana del confine. Lungo la frontiera si sarebbero concentrati tra i 3mila e i 4mila soldati.
In una notizia dell’ultima ora, il quotidiano Haaretz ha riferito del ferimento di un uomo nei pressi della sua casa ad Ashkelon, nel sud di Israele, in conseguenza dell’esplosione di un razzo lanciato da Gaza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»