VIDEO | Società italiana di Pediatria: “Potenziali complicazioni per allergici positivi al Covid-19”

Peroni (pediatra): "Gli asmatici rispondono meglio in trattamento farmacologico"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Potenzialmente le persone allergiche e asmatiche potrebbero avere delle complicazioni con l’insorgenza della Covid-19. Gli asmatici pero’, se sono in trattamento continuativo, rispondono meglio al virus e hanno meno complicazioni rispetto ai soggetti non allergici e positivi al Coronavirus”. Lo dichiara alla Dire Diego Peroni, membro del Consiglio direttivo della Societa’ italiana di Pediatria (Sip) e professore ordinario di Pediatria all’Universita’ di Pisa.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Coronavirus, Società italiana di pediatria: “Negli ultimi 3 mesi più bimbi con eritemi e ‘geloni’”

VIDEO | Coronavirus e didattica a distanza, Sip: “Bambini restate concentrati”

Sindrome di Kawasaki e Covid-19, Sip avvia raccolta dati

“Le indicazioni sono, per le persone allergiche e asmatiche, quelle di assumere i farmaci indicati dal medico curante. Le societa’ scientifiche- spiega il pediatra- consigliano di fare una terapia preventiva per tenere sotto controllo la malattia di base. Se questo avviene, anche la Covid-19 eventuale e le sue complicanze potrebbero essere meno intense. Nei bambini allergici- conclude Peroni- in caso di sospetto di contagio da virus, diventa importante la diagnosi con il tampone”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»