Parma sarà la Capitale italiana della cultura anche nel 2021

Pd: "La città lo merita"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PARMA – Il titolo di capitale italiana della Cultura conferito a Parma per l’anno 2020 e’ stato prorogato al 2021, per compensare lo stop delle iniziative causato dall’emergenza coronavirus. La misura e’ inserita nel decreto Rilancio. Soddisfazione del Partito democratico di Parma, secondo cui “si tratta di un provvedimento che la citta’ merita per la passione e l’impegno con cui ha atteso l’arrivo del 2020. Ringraziamo il Governo tutto ed in particolare il ministro della cultura Dario Franceschini per l’attenzione che, ancora una volta, hanno dimostrato verso la nostra citta’”. L’estensione del titolo al 2021 “consentira’ all’economia della nostra provincia una ripresa piu’ rapida dalla crisi economica che stiamo affrontando, ma non c’e’ soltanto questo nel decreto rilancio”, proseguono il segretario provinciale del Pd Filippo Fritelli e quello cittadino Michele Vanolli, evidenziando che nel decreto “e’ previsto anche lo stanziamento di 92 milioni di per il raddoppio della ferrovia Pontremolese, infrastruttura strategica per la nostra provincia”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»