Associazione nazionale presidi: “Lezioni ‘miste’ a settembre? Senza banda larga è difficile”

Anp: "Se la situazione epidemiologica non cambiera' drasticamente, sara' necessario andare avanti con la didattica a distanza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I fondi stanziati per la scuola nel dl Rilancio “sono importanti e fanno piacere. Tuttavia ritengo che sia necessario un incremento ulteriore di risorse da destinare alla realizzazione della banda larga su tutto il territorio e all’acquisto di device per le famiglie meno abbienti“. A dirlo e’ il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli. “Lezioni ‘miste’ a settembre? E’ una ipotesi di difficile attuazione- ha spiegato ancora all’agenzia Dire il presidente Anp- per poterle permettere bisognerebbe dotare di banda larga le oltre 42mila scuole presenti sul territorio nazionale e non credo ci sia il tempo necessario. Inoltre, le lezioni in presenza e quelle a distanza richiedono approcci e impostazioni diversi. Per questo, se la situazione epidemiologica non cambiera’ drasticamente, credo sia necessario andare avanti con la didattica a distanza anche per l’avvio del prossimo anno scolastico”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»