Rifiuti pericolosi diretti in Africa, sequestro da otto tonnellate a Napoli

Sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria i 4 responsabili, tre italiani ed un burkinabé
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sono circa 8 le tonnellate di rifiuti speciali pericolosi, stivati in un container destinato in Burkina Faso, che i funzionari di Agenzia Dogane e Monopoli in servizio presso l’Ufficio delle Dogane di Napoli 1 unitamente ai militari del II Gruppo porto della guardia di finanza di Napoli, hanno sottoposto a sequestro.

In particolare, nel container diretto in Africa e che, sulla base della documentazione accompagnatoria, avrebbe dovuto contenere effetti personali e masserizie è stato ritrovato, occultato da un autoveicolo utilizzato quale carico di copertura, un ingente quantitativo di elettrodomestici e pneumatici usati, balle di indumenti e scarpe non sanificati, nonché 85 batterie ed accumulatori per ripetitori telefonici non dichiarati e verosimilmente provento di furto.

Al termine della verifica sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria i 4 responsabili, tre italiani ed un burkinabé, per falsità ideologica, traffico illecito di rifiuti, ricettazione e violazioni al Testo Unico Ambientale.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»