Giornale radio sociale, edizione del 14 aprile 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print
 

  ECONOMIA – Parola di Jorge. “Forse è giunto il momento di pensare a una forma di retribuzione universale di base, un salario che sia in grado di garantire e realizzare quello slogan così umano e cristiano: nessun lavoratore senza diritti”. Lo chiede Papa Francesco nella lettera ai movimenti popolari e sociali. DIRITTI – Una brutta selezione. In epoca Covid le persone colpite da Alzheimer rischiano più di prima di essere escluse dalle cure. Un appello dei “terapisti occupazionali”. Il servizio è di Paolo Andruccioli E’ necessario evitare che una semplice diagnosi rappresenti per una persona affetta da demenza senile o Alzheimer il diniego all’accesso alle cure. Le scarse risorse finanziarie non possono essere una giustificazione per trascurare un milione di persone che in Italia sono affette da questa malattia penalizzando contemporaneamente 3 milioni di familiari che li seguono quotidianamente. E’ l’appello lanciato dall’AITO (Associazione Italiana Terapisti occupazionali, operatori sanitari che si occupano di riabilitazione). «Ribadiamo il nostro impegno per un approccio alla demenza basato sui diritti umani – sostengono – Una diagnosi di demenza da sola, infatti, non dovrebbe mai essere una ragione per rifiutare alle persone l’accesso ai trattamenti, alla cura e al supporto”. Stesso messaggio quello di Alzheimer Europe. SOCIETA’ – La didattica non è per tutti. In Italia sono moltissime le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi che non hanno i mezzi tecnologici necessari per seguire le lezioni a distanza e rimanere in contatto con i compagni. Per loro la ong spagnola Open Arms, da anni impegnata nel salvataggio in mare di migranti, ha fornito i primi dispositivi nelle città di Torino e Napoli e lanciato una raccolta fondi sulla piattaforma Produzioni dal Basso. CULTURA – Zerocalcare in lis. In tanti si erano lamentati di non riuscire a seguire la serie di cartoon trasmessa da Propaganda live perché sordi. Cosi “Rebibbia Quarantine”, è stato tradotto nella lingua dei segni italiana dai ragazzi di Double effect. Un gruppo nato per creare prodotti multimediali accessibili a tutti, in particolare video pensati per bambini, adolescenti e adulti sordi o con disturbo della comunicazione. Molti poi sono quelli che hanno autonomamente inviato i sottotitoli degli episodi finora diffusi, ora disponibili sul canale youtube del fumettista. INTERNAZIONALE – Emergenza povertà. L’impatto del coronavirus sull’economia globale potrebbe far precipitare, a breve termine, mezzo miliardo di persone sotto la soglia dell’indigenza estrema: è l’allarme lanciato nei giorni scorsi da Oxfam attraverso il Rapporto “Dignità, non miseria”. L’organizzazione propone un piano di salvataggio economico universale all’altezza di una crisi che sta peggiorando i dati sulla diseguaglianza rilevati lo scorso anno. (sonoro) SPORT – Giro Legends. È partita domenica con un prologo la pedalata virtuale organizzata per beneficenza dai campioni del ciclismo: tutti sui rulli per aiutare la Croce rossa. L’iniziativa lanciata da Gazzetta dello Sport e RCS Sport scatterà sabato 18 aprile e si concluderà domenica 10 maggio: si pedala due volte alla settimana con i campioni di ieri e i big di oggi insieme ai cicloamatori.
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

14 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»