Tensione alle stelle Usa-Corea del nord, preaccordo su Alitalia, 8 mln poveri in Italia, arriva reddito inclusione


Ecco i titoli e il tg politico realizzato dall’agenzia DIRE

MASSIMA TENSIONE TRA STATI UNITI E COREA DEL NORD

Secondo la Nbc il governo americano e’ pronto a un raid con armi convenzionali contro la Corea del Nord, nel caso in cui emergessero prove che Pyongyang prepara un test nucleare. L’ipotesi e’ che il test nucleare possa verificarsi il 15 aprile, anniversario della nascita di Kim Il-sung. Il viceministro degli Esteri nordcoreano Han Ryol accusa il Trump. Di fronte a un attacco preventivo americano, spiega, Pyongyang “non terrà le braccia incrociate”. La Corea del Nord andrà in guerra se gli Stati Uniti “lo sceglieranno”.

PREACCORDO SU ALITALIA, ORA LA PAROLA AI LAVORATORI

Si apre uno spiraglio concreto nella complicata vertenza Alitalia. Nella notte, dopo 17 ore di confronto, azienda, sindacati e associazioni professionali hanno firmato un preaccordo, un verbale di confronto, che la prossima settimana sara’ sottoposto al referendum tra i lavoratori. Tra le misure previste la riduzione degli esuberi per il personale di terra da 1.338 a 980, e la riduzione del taglio degli stipendi all’8%. Soddisfatto il governo: “Abbiamo fatto il massimo sforzo possibile”, commenta il ministro dei trasporti Graziano Delrio.

ISTAT, IN ITALIA PIU’ DI 8 MILIONI DI POVERI

Sono più di 8 milioni gli italiani poveri, dei quali circa 4 milioni e mezzo non possono acquistare il minimo indispensabile per vivere. E’ la fotografia piu’ impietosa tra quelle che l’Istat scatta nelle “Cento statistiche per capire il Paese in cui viviamo”. L’Italia e’ indietro rispetto alla media europea nei principali indicatori socio-economici. E’ la seconda nazione piu’ vecchia, dopo la Germania. Un segnale di ottimismo arriva dalle famiglie: aumenta per il terzo anno di fila la quota di persone soddisfatte del proprio bilancio familiare.

DAL GOVERNO 500EURO AL MESE PER LE FAMIGLIE DISAGIATE

Un sostegno alle famiglie in difficolta’ da 500 euro al mese. Il governo finanzia il reddito di inclusione, l’assegno destinato a 2milioni di persone, 700mila dei quali in via prioritaria. A Palazzo Chigi la firma dell’intesa con le associazioni e i sindacati. “Entro fine mese” ha annunciato il presidente del consiglio ci saranno i decreti legislativi. “E’ un impegno per la dignita’”, ha aggiunto il premier. Con questa norma, ha spiegato il ministro del lavoro Giuliano Poletti “guardiamo in faccia al problema poverta’, e suggelliamo un lavoro importante”.

IRA DI BOLDRINI, INSULTI SUL WEB ALLA SORELLA MORTA

Laura Boldrini torna a denunciare gli “sciacalli” delle fake news. In un post su Facebook, la presidente della Camera smentisce le ‘bufale’ sul conto della sorella. “Dicono che gestisce cooperative per i profughi- scrive- e invece è morta anni fa”. Si tratta, denuncia Boldrini, di “personaggi senza scrupoli che non si fermano nemmeno davanti ai morti”. Immediata la solidarietà delle istituzioni. Le prime a reagire sono la sottosegretaria Maria Elena Boschi e la ministra Anna Finocchiaro.

14 Aprile 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»