Corea del Nord: “Se gli Usa lo vogliono, sarà guerra. Noi siamo pronti”

Il viceministro ha puntato il dito contro le “manovre militari spericolate” degli Usa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Corea del Nord è pronta alla guerra e fa sapere che non starà con le mani in mano di fronte agli “attacchi preventivi” e alle “manovre militari spericolate” di Donald Trump.

Il viceministro degli Esteri nordcoreano Han Ryol ha infatti accusato, in un’intervista alla Associated Press, il presidente americano Donald Trump di aver creato un “circolo vizioso” di tensioni nella penisola coreana, aggiungendo che di fronte a un attacco preventivo americano Pyongyang “non terrà le braccia incrociate” ed ha aggiunto che la Corea del Nord andrà in guerra se gli Stati Uniti “lo sceglieranno”. Il viceministro ha puntato il dito contro le “manovre militari spericolate” degli Usa e possibili “attacchi preventivi”, avvertendo che Pyongyang “ha un potente deterrente nucleare”.

(www.agensir.it)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»