Ringo Starr, cancellato il concerto in North Carolina

Dopo Bruce Springsteen e Bryan Adams anche l'ex batterista dei beatles ha deciso di protestare per la legge anti-Lgbt
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Non c’è due senza tre. Dopo Bruce Springsteen e Bryan Adams, anche Ringo Starr ha deciso di cancellare il suo live, previsto il 18 giugno a Carey in North Carolina. L’ex batterista dei Beatles, si allinea così alla presa di posizione dei colleghi che hanno deciso di annullare i loro concerti a causa della legge ‘anti-Lgbt’ approvata nello Stato.

ringo starr

La norma in questione, obbliga le persone transgender ad usare, anche nelle scuole, solo i bagni pubblici che corrispondono al sesso registrato alla nascita. “Mi spiace deludere i miei fan nella zona – ha scritto Ringo Starr su Facebook – ma dobbiamo prendere posizione contro questo odio. Diffondiamo pace e amore”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»