Xylella, abbattuti 13 ulivi in provincia di Brindisi

A effettuare le operazioni di eradicazione sono stati gli operai dell'Arif, l'Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – Tredici ulivi infettati dal batterio della Xylella sono stati eradicati a Cisternino, in provincia di Brindisi.

A effettuare le operazioni di eradicazione sono stati gli operai dell’Arif, l’Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali.

“L’eradicazione di un ulivo infetto da Xylella, è un’operazione dolorosa per tutti – rende noto il commissario dell’Arif, Gennaro Ranieri – la prossima settimana saranno completate le operazioni di eradicazione di tutti gli ulivi dichiarati finora infetti dal batterio della Xylella”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

14 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»