Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Grillo fa il ‘re’ ed emana ‘l’editto delle buche’: “Le ripara il cittadino”

Condividi su facebook Condividi su twitter Condividi su whatsapp Condividi su email Condividi su print ROMA - Beppe Grillo torna ad indossare le vesti da
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Beppe Grillo torna ad indossare le vesti da Re e dal suo blog emana ‘l’editto nono: delle buche stradali’.

L’idea dell’editto è semplice: ogni cittadino avrà in affido una buca della via in cui abita, ne sarà responsabile ovvero dovrà ripararla. Il tutto con “spese a carico del Regno e riparazione a carico dello cittadino”.

Questo l’editto: “Lo Re vostro illuminato decreta che a far data dallo mese prossimo venturo ad ogni cittadino è dato in affido: una voragine stradale della quale egli risponde civilmente e penalmente. L’affido avviene in base a cartografia dello bordo cittadino e corrispondenza alli numeri civici delle vie per vicinanza e competenza. L’affido avviene a mezzo dell’Assessorato allo traffico e proprietari delle strade, a mezzo della rete che ha censito le voragini tutte con drone e satellite”.

“Esempio: la voragine all’altezza del civico 3 della Via Garibaldi Fu Ferito, è denominata Buca Carlo Presotto, in quanto di fronte allo uscio del signor Presotto, nella medesima via. E così via”.

“Gli affidatari- prosegue l’editto- sono tenuti a riparare le buche, una per cittadino o in caso di scarsità di voragini, alli condomini adiacenti, a mezzo di opportuni materiali che possono acquistare presso le società edilizie. Spese a carico dello Regno e riparazione a carico dello cittadino che a tal guisa partecipa allo mantenimento delli loci comuni, alla conservazione ed essere consapevole che la via non è di altri o dello Re, ma dello cittadino medesimo. Le riparazioni siano effettuate in ore notturne o serali allo calar dello traffico”.

E conclude: “Ogni cittadino ha tutela responsabilità dello tratto stradale di competenza nel suo lato per metri 40 a destra e 40 a sinistra. Se le proprietà s’accavallano, si pulisca e si ripari due volte. Lo Re Vostro ha così deciso”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»