Covid, primo decesso dopo mesi: nel nord della Cina scatta il lockdown

Un team di scienziati dell'Organizzazione mondiale della Sanità è arrivato nelle ultime ore a Wuhan con il compito di studiare le origini della pandemia di Covid-19
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel giorno in cui in Cina è arrivata la squadra di esperti scientifici dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), la Commissione sanitaria nazionale riporta 138 nuovi casi di contagio da Covid-19 nonché il primo decesso dopo mesi. A perdere la vita, come riferisce la stampa locale, un abitante della provincia dell’Hebei, che circonda la popolosa capitale Pechino. Proprio ieri le autorità, riscontrando un nuovo focolaio in questa provincia, hanno imposto un nuovo lockdown nell’intera regione settentrionale dello Heilongjiang – nota anche come Manciuria – che riguarda oltre 28 milioni di persone, dopo che qui negli ultimi giorni sono stati confermati circa un centinaio di nuovi contagi al giorno, con un picco di 138 annunciati nelle ultime 24 ore dalle autorità sanitarie. Il team di scienziati dell’Oms, come ha confermato l’emittente cinese Cgtn, è arrivato nelle ultime ore a Wuhan con il compito di studiare le origini della pandemia di Covid-19.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»