NEWS:

Dai Pooh a Turci. Nuovi artisti passano a Soundreef

La società annuncia le acquisizioni previste per il 2023

Pubblicato:13-12-2022 17:59
Ultimo aggiornamento:13-12-2022 17:59
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Crescono ancora gli artisti (e non solo che scelgono) Soundreef, affidando alla collecting society la gestione totale o parziale dei loro diritti.

A partire dal primo gennaio 2023 entreranno a far parte della società di gestione indipendente, fondata da Davide d’Atri, importanti nomi del panorama musicale pop. Tra questi: Pooh (Roby Facchinetti, Red Canzian, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio) e le loro società editoriali, Fabrizio Moro, Paola Turci, Mario Venuti, Virginio, Athos Poma, Tony Maiello, Angelo Valsiglio, Roberto Cardelli, Luca Faraone, Mario Fargetta, Gazebo e molti altri.

Tanti anche gli autori televisivi le cui composizioni hanno fatto la storia del piccolo schermo, quali Luca Orioli (Passaparola, Avanti un altro), Pierfrancesco Bellisario (Geo & Geo, Cartabianca, Gr Radio 1, Rubriche TG2), Dino Ceglie (Caduta Libera, Il segreto, Melaverde), Danilo Aielli (L’Eredità, Chi ha incastrato Peter Pan, Tira e Molla), Emiliano Branda (Rubriche Tg2), Filippo Lamberti (varie Docufiction), Fulvio Griffini (Prima Edicola, Magnifica Italia, Studio Sport), Maurizio Proietti (Bio Nature – televendite e spot), Ernesto Migliacci e Andrea Casamento (È Sempre Mezzogiorno).


IL CATALOGO ATTUALE

Le nuove entrate del 2023 andranno ad arricchire il già consolidato catalogo di cui Soundreef amministra totalmente o parzialmente i diritti, attualmente composto da autori celebri come Enrico Ruggeri, J-Ax, Gigi D’Alessio, Laura Pausini, Ultimo, Giovanni Allevi, Marco Masini, Giancarlo Bigazzi, Maurizio Fabrizio e Morgan, dagli hit-maker Federica Abbate, Alessandro Merli (Takagi), Fabio Clemente (Ketra), Fabio Rovazzi, Boomdabash e Danti, dai grandi nomi della scena urban italiana, quali Noyz Narcos, Sfera Ebbasta, Gué, Marracash, MACE, Charlie Charles, Shablo, Rkomi, Ernia, AVA, Strage, Two Fingerz e Nesli, e da editori di rilievo come Smilax, Thaurus Publishing, Honiro, Baraonda e Walkman.

Soundreef, da sempre nota per l’innovazione del servizio offerto e per la sua continua ricerca tecnologica che offre ai suoi iscritti una distribuzione delle royalties al 100% analitica e su base trimestrale, ha da poco rilasciato anche l’app dedicata ad autori, editori e compositori. Per gli iscritti Soundreef la consultazione dei risultati del proprio repertorio non diventa solo più comoda, ma si arricchisce ulteriormente; tramite app, infatti, gli aventi diritto possono esplorare i propri dati senza limiti, arrivando a conoscere fino all’esatto minuto di ogni loro passaggio radio/TV in tempo reale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy