Sondaggio Dire-Tecnè: altro che immigrati, è la disoccupazione che preoccupa gli italiani

In cima alle preoccupazioni degli italiani ci sono la disoccupazione e la precarietà lavorativa con il 76,1%. Lo rileva Monitor Italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – In cima alle preoccupazioni degli italiani ci sono la disoccupazione e la precarietà lavorativa con il 76,1%. Lo rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecne’ per l’agenzia di stampa Dire.

Le tasse troppo alte sono una preoccupazione per il 64,8% degli italiani, a seguire gli stipendi e le pensioni basse per il 49%, la crisi economica per il 23%, la sicurezza personale per il 12,8%, il degrado ambientale per il 10,2%, l’inefficienza del Sistema Sanitario per il 9,8%, l’inefficienza della Pubblica Amministrazione per l’8,7%, l’inefficienza del sistema giudiziario per il 6,8. L’immigrazione preoccupa soltanto il 5,3% degli italiani, l’inadeguatezza dei mezzi pubblici, la mobilità ed altri problemi occupano il fondo della classifica delle preoccupazioni degli italiani.

Il sondaggio e’ stato realizzato su un campione di 1000 casi rappresentativo della popolazione maggiorenne italiana articolato per sesso, età ed area geografica.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Dicembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»