Lazio – Eintracht Francoforte, scontri tra tifosi tedeschi e forze dell’ordine

ROMA - Momenti di tensione nei pressi dallo stadio Olimpico, dove questa sera è in programma la partita di Europa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Momenti di tensione nei pressi dallo stadio Olimpico, dove questa sera è in programma la partita di Europa League Lazio-Eintracht. Un cospicuo gruppo di tifosi tedeschi, disattendendo le indicazioni fornite dalla Questura di Roma e veicolate anche attraverso la società sportiva e le varie piattaforme social, da piazzale delle Canestre e dal centro città si è diretto a piedi autonomamente verso lo stadio Olimpico.

LEGGI ANCHE: Lazio – Eintracht Francoforte, tifosi tedeschi fanno di Piazza del Popolo una discarica

Arrivati all’altezza del Ponte della musica, dove era presente uno sbarramento delle forze dell’ordine per indirizzarli verso il settore sud a loro riservato, hanno cercato di forzare il blocco.

Dopo un serrato lancio di fumogeni e petardi verso le forze dell’ordine, gli agenti sono intervenuti per riuscire ad indirizzarli verso ponte della musica ed evitare così un possibile contatto con i tifosi della Lazio. Durante questa fase sono stati fermati cinque tifosi e successivamente condotti presso gli uffici della Digos dove verrà valutata la loro posizione.

Tutto intorno, dal Muro Torto allo Stadio, il traffico di Roma è impazzito, con automobilisti infuriati e bloccati in auto. Chiuse e poi riaperte le strade intorno all’Olimpico. Chiusi gli ingressi di Villa Borghese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»