Coronavirus, Campania e Toscana zona rossa. Salgono a nove le regioni in zona arancione

Sulla Campania arriva la conferma del sindaco di Napoli De Magistris, attesa la firma dell'ordinanza da parte di Speranza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Ho voluto chiamare personalmente il ministro Speranza che mi ha pocanzi notiziato che la Campania è zona rossa“. Lo annuncia il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, anticipando parte del contenuto dell’ordinanza che il ministro della Salute dovrebbe firmare in serata dopo l’ok del Cts. Le nuove misure entreranno in vigore a partire da domenica 15 novembre.

Stando a quanto si apprende, oltre alla Campania, anche la Toscana dovrebbe essere classificata in ‘zona rossa’. Le regioni che rientrano nella classe di maggior rischio dovrebbero quindi essere sei- Campania, Toscana, Lombardia, Calabria, Piemonte e Valle d’Aosta- alle quali si aggiunge la provincia autonoma di Bolzano.

Le regioni in ‘zona arancione’  dovrebbero salire a nove, con Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche che si uniscono a Liguria, Umbria, Abruzzo, Puglia, Basilicata e Sicilia.

In ‘zona gialla’ resterebbero quindi quattro regioni- Lazio, Molise, Sardegna e Veneto- e la provincia autonoma di Trento.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, differenze tra la zona arancione e rossa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

13 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»