Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | De Luca contro Di Maio: “Sciacallo, con ministri così meglio che il governo vada a casa”

"L'ho sfidato a un dibattito pubblico, gli rinnovo l'invito, spero non faccia il coniglio come ha fatto negli anni precedenti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://youtu.be/WZZ6-XUCamA

NAPOLI – “Alla lista degli sciacalli si è aggiunto ieri il nome illustre di un eminente politico, campano manco a dirlo. Tale Luigi Di Maio. Luigi Di Maio era fra quelli che facevano campagna elettorale un mese e mezzo fa contestando alla Campania il delitto di aver realizzato l’ospedale modulare sprecando il denaro pubblico. Questo esponente di governo avrebbe dovuto impegnarsi per far arrivare il personale che manca, era uno che voleva tenere il commissariamento della Campania. Avremmo fatto la fine della Calabria, o peggio, dove i commissari di governo fanno cose da pazzi. E parla, parla…”. Lo dice Vincenzo De Luca, governatore della Campania, in diretta su Facebook. “Ho avuto modo di dire a qualche esponente del Pd – continua – che, se bisogna stare al governo con questi personaggi, per quello che mi riguarda, sarebbe meglio mandare a casa il governo. Non è tollerabile nessun rapporto di collaborazione quando vi sono al governo ministri alla Spadafora, che ha raccontato bestialità non più di una settimana fa, o come questo signore di cui ho fatto il nome. Ricordate che questo personaggio l’ho sfidato a un dibattito pubblico, da anni, rinnovo l’invito. Spero non faccia il coniglio come ha fatto negli anni precedenti”.

LEGGI ANCHE: Covid, Di Maio: “Campania al collasso. Zona rossa se ospedali fuori controllo”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»