Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giornale radio sociale, edizione del 13 novembre 2020

Approfondimenti e notizie sul sociale su www.giornaleradiosociale.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ECONOMIA – Lavoro da Sud. Anticipati i dati di South Working. Tra gli intervistati l’85,3% ha sostenuto che andrebbe a vivere al Sud se potesse mantenere il suo posto di lavoro e lavorare a distanza grazie allo smart working. Sentiamo Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione Con il Sud

SOCIETA’ – Più tempo. Approvato in Senato l’emendamento che proroga al 31 marzo del 2021 i termini per gli adeguamenti statutari per le organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e Onlus che vogliano adeguarsi alle indicazioni del Codice del terzo settore. Ed iscriversi al Registro Unico. Il testo ora passa alla Camera.

DIRITTI – Docenti di sicurezza. Chi meglio delle persone che hanno vissuto un incidente stradale, con la conseguente disabilità, possono veicolare a giovani ragazzi e ragazze il messaggio Non buttate via la vita in un secondo, basato sull’educazione e la sicurezza stradale? Lo pensa l’Associazione DD-Diversamente Disabili, che ora ha avviato uno specifico progetto fatto di incontri con gli alunni e le alunne delle scuole medie e superiori, per sensibilizzarli sull’importanza dell’educazione e della sicurezza stradale.

CULTURA – Diritti schiacciati. “A voce alta. La libertà di espressione nel mondo. La tutela negata” è il titolo del libro edito da Kanaga, a cura di Alessandra Montesanto e Giuseppe Acconcia. Una raccolta di saggi che raccontano le continue violazioni dei diritti umani che attraversano il mondo fino ai limiti imposti alla libertà di stampa e che riguardano anche il nostro paese. Tra gli autori anche Marino Bisso, storico giornalista di Repubblica.

SPORT – Tutto all’aperto. Sport e Salute ed Anci lanciano il progetto con cui i parchi italiani diventeranno nuove case dello sport. Il servizio di Elena Fiorani

L’idea alla base del progetto è trasformare i parchi cittadini in palestre a cielo aperto che possano consentire a persone di tutte le età di praticare un’attività sportiva e motoria gratuitamente. In questa fase complicatissima di chiusure e di emergenze gli spazi all’aria aperta rappresentano per il mondo dello sport uno dei pochi sentieri ancora percorribili per proporre attività e restare in contatto con soci e tesserati. Così Sport e Salute e anci, hanno deciso di lanciare un concorso rivolto agli ottomila comuni italiani che potranno partecipare progettando un utilizzo degli spazi verdi dedicato allo sport. Saranno dotati di attrezzature sportive, ma anche di strumenti attraverso cui accedere a istruzioni, consigli e aneddoti su come muoversi in sicurezza. Sport e Salute metterà a disposizione gli attrezzi, con fondi pubblici e privati

INTERNAZIONALE – La prevenzione è la cura. Senza i vaccini milioni di bambini che vivono in zone di guerra rischiano la vita: è l’allarme lanciato da Save The Children che chiede “un’azione globale urgente per proteggere i minori dalle malattie prevenibili”. A causa dell’epidemia da Covid-19 infatti, in molti paesi sono stati sospesi i programmi di immunizzazione per malattie come morbillo, poliomielite, colera, polmonite, febbre gialla e difterite.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»