NEWS:

Ilary Blasi, guida spericolata: gira un video mentre è al volante, coinvolti anche i figli

La conduttrice affianca in auto il figlio Cristian, entrambi distolgono lo sguardo dalla strada, e questa è solo una delle imprudenze commesse. Sicur Baby: "Ecco come devono viaggiare i bambini in auto"

Pubblicato:13-10-2023 08:57
Ultimo aggiornamento:13-10-2023 12:12
Autore:

ilary blasi imago
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – La conduttrice Ilary Blasi, ex signora Totti, ha pubblicato su Instagram un discutibile video mentre è alla guida, coinvolgendo anche i figli Cristian e Isabel in un quadro che è all’esatto opposto della sicurezza stradale.

IL VIDEO

Ilary Blasi è alla guida di un’auto, con seduta accanto la terzogenita Isabel, 7 anni. Primo problema: la piccola è seduta davanti, non si vede il seggiolino di sicurezza. Secondo problema: si vede in una foto come la piccola si sporga dalla macchina, allungando il braccio verso il fratello maggiore Cristian, alla guida di una macchinetta affiancata dalla vettura guidata da Ilary. Terzo problema: Cristian non si ferma per far attraversare una donna anziana sulle strisce pedonali. Entrambi i guidatori delle due auto, Ilary e Cristian, distolgono lo sguardo dallo strada. Un atteggiamento pericolosissimo.

Ilary Blasi, nel pieno del divorzio dall’ex capitano della Roma Francesco Totti, è seguita da 2,2 milioni di follower. In molti hanno ritenuto diseducativo il contenuto pubblicato (ora non più visibile).


LEGGI ANCHE: Totti e Ilary Blasi si ritrovano alla partita di Cristian: gelo tra i due ex

BAMBINI IN AUTO, COME PROTEGGERLI

La normativa per tutelare i bambini durante i viaggi in auto è chiara. “Sia la Ece R4404, che è quella più vecchiotta, che quella corrente R129 – le due normative viaggiano in parallelo- obbliga qualsiasi genitore al trasporto del minore con un dispositivo di sicurezza fino al raggiungimento dei 150 cm di altezza. Cosa che una bimba di 7 anni non può aver raggiunto”. Lo spiegano in maniera esemplare gli esperti di SicurBaby, specializzati in sicurezza in Auto, in Culla e Passeggio, che si occupano di divulgazione via social con una seguitissima pagina Instagram (91.400 follower) dedicata ai genitori e a chi si prende cura di bambini. Contattati dall’Agenzia Dire, spiegano che la bimba “può viaggiare sul sedile anteriore, con un dispositivo di ritenuta nel senso di marcia, airbag attivo e sedile spostato indietro al livello del piantone della cintura“. Essenziale la presenza del dispositivo di ritenuta, cioè del seggiolino, “che abbassi la cintura affinché passi sulla spalla e non a ridosso del collo. In caso di incidente, la cintura al livello del collo può provocare lesioni fatali”, ammoniscono. “Sarebbe poi sempre meglio trasportare il bambino sul seggiolino nei sedili posteriori. Ci sono il 23% di possibilità in più di salvare la vita di un bambino se posizionato sui sedili posteriori“.

NON SOLO ILARY: GLI ERRORI DI CHIARA FERRAGNI E FEDEZ

“Non è la prima volta che succede ad Ilary Blasi- ricordano gli esperti di SicurBaby- successe anche quando era insieme a Totti, che i bimbi viaggiassero senza seggiolini auto”. Non è la sola vip a diffondere una cultura sbagliata della sicurezza in auto. Gli esperti di SicurBaby fanno l’esempio di Chiara Ferragni e Fedez, genitori dei piccoli Leone e Vittoria. Mamma Chiara ha pubblicato su Instagram una foto dei bimbi sui loro seggiolini, ma c’è qualcosa che non va.

storia chiara ferragni

“Bimbi all’interno del seggiolino, ma utilizzato malissimo– spiegano da SicurBaby-, sono due bimbi che in caso di incidente possono subire danni medio-gravi. La testa è fuori dall’asse di protezione, innanzitutto. Il poggia testa dovrebbe stare a due dita dalle spalle, qui invece ce ne sono 13-14. La cintura, soprattutto di Leo, tocca il collo. Questo non dovrebbe avvenire. La cintura dovrebbe tagliare bene sulla spalla“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy