NEWS:

Dove nascono i super-tecnici del futuro. In Emilia-Romagna partono 43 corsi Its

Due anni per diventare specialisti nell'automazione o esperti delle infrastrutture logistiche. Altissime percentuali di occupabilità per chi esce dai corsi post-diploma

Pubblicato:13-10-2022 19:07
Ultimo aggiornamento:13-10-2022 19:11

FacebookLinkedIn

BOLOGNA- Dai tecnici per la produzione di apparecchi e dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi fino a quelli per il risparmio energetico nell’edilizia sostenibile, per l’automazione ed i sistemi meccatronici, per il marketing e l’internazionalizzazione delle imprese. E ancora specialisti per le produzioni agroalimentari e agroindustriali, per le filiere turistiche e le attività culturali, per l’infomobilità e le infrastrutture logistiche, esperti della mobilità delle persone e delle merci.

LA REGIONE LI FINANZIA CON 13 MILIONI DI EURO

Sono alcuni dei titoli di tecnico superiore che si potranno acquisire nei 43 percorsi di formazione realizzati per il biennio 2022-2024 dalle Fondazioni Its dell’Emilia-Romagna. La Regione li finanzierà con quasi 13 milioni di euro di risorse del Fse e del Fondo nazionale per l’istruzione tecnologica. “L’investimento nei saperi e nelle competenze è strategico per lo sviluppo dell’ecosistema economico e sociale emiliano-romagnolo e per creare nuova buona occupazione. Sappiamo che le ragazze e i ragazzi che si rivolgono agli Its hanno una percentuale molto alta di sbocco lavorativo ed entrano in percorsi di lavoro dignitoso”, spiega l’assessore regionale al Lavoro, Vincenzo Colla.

LEGGI ANCHE: Cyber security, al via rete di coordinamento degli ITS Academy per la transizione digitale

CORSI IN 14 SEDI DA PIACENZA A RIMINI

“Con gli Its possiamo qualificare le competenze per garantire lavoro di qualità e ridurre il divario fra domanda e offerta. Con l’approvazione di oggi i nuovi percorsi formativi passano dai 34 dello scorso anno a 43. Un investimento strategico nell’alta formazione tecnica e specialistica che risponde a pieno all’impegno che abbiamo preso nell’ambito del Patto per il lavoro e per il clima”, evidenzia Colla. Le attività saranno organizzate su tutto il territorio regionale, in 14 sedi, dalle sette Fondazioni Its dell’Emilia-Romagna.

LEZIONI AL VIA ENTRO IL 30 NOVEMBRE

I corsi Its inizieranno entro il 30 novembre 2022 con un numero minimo di 20 partecipanti che abbiano formalizzato la propria iscrizione. Per iscriversi è richiesto il diploma di scuola superiore oppure il diploma quadriennale di istruzione e formazione professionale e la frequenza di un corso annuale integrativo di istruzione e formazione tecnica Superiore. Per accedere è necessario superare una prova di ammissione. I percorsi Its durano due anni e rilasciano un diploma di tecnico superiore valido a livello nazionale, che consente l’accesso ai concorsi pubblici e all’università. Il diploma, che può essere acquisito anche in apprendistato, è valido per tutta la Comunità europea.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it